fbpx

Riabilitazione della Mano

Home Riabilitazione della Mano

La Rabilitazione della Mano

Presso la clinica Arsbiomedica il servizio di riabilitazione si avvale di diverse figure professionali per offrire al paziente l’eccellenza riabilitativa nei vari ambiti fisioterapici.
Nel nostro team sono presenti figure altamente specializzate nella riabilitazione della mano e dell’arto superiore.
La mano è un organo estremamente complesso; non solo per le attività motorie che è in grado di eseguire, ma anche per le informazioni sensitive che la rendono la proiezione esterna del cervello dell’uomo.
Partendo da questo concetto risulta fondamentale approcciare alla riabilitazione della mano con una equipe integrata di cui fanno parte: il chirurgo della mano, il fisioterapista specializzato in riabilitazione della mano, il terapista occupazionale e, quando necessario, lo psicologo clinico.

Assume così grande importanza l’attenzione al recupero delle attività quotidiane del paziente al fine del ritorno ad una migliore autonomia e qualità della vita.

Il fisioterapista della mano ha un ruolo essenziale nel sostegno al paziente, nel rapporto diretto con il medico o con il chirurgo e nel creare un lavoro il più possibile personalizzato, come un cappotto costruito su misura, affinché il paziente possa affidarsi alla terapia con tranquillità e fiducia.
Nella riabilitazione della mano il terapista si occupa di ripristinare il corretto equilibrio delle articolazioni coinvolte e, cosa non meno importante, di insegnare al paziente i principi fondamentali di ergonomia, ovvero di rispetto delle strutture per evitare il progredire della sintomatologia.

Mobilizzazione del Carpo

Il fisioterapista lavora sul sintomo del paziente senza trascurare i principi di NEURODINAMICA e GLOBALITA’ perché molto spesso un sintomo insorto in una zona del nostro corpo può dare sintomi riferiti a distanza.

Immagini di trattamento Neurodinamico dell’Arto superiore

Immagini di trattamento Neurodinamico dell’Arto superiore

Ad esempio, un’eccessiva messa in tensione della colonna cervicale può creare uno stress su uno dei nervi dell’arto superiore (mediano, ulnare o radiale) con conseguente insorgenza di un dolore irradiato sul pollice, sul polso o su altri distretti.

Da qui l’importanza di inserire il trattamento della mano nel concetto di GLOBALITA’ lavorando quando possibile con trattamenti posturali che ci aiutino ad evitare che il sintomo si sposti e coinvolga anche altri distretti.

Splint

Nel TRATTAMENTO RIABILIATIVO DELLA MANO SPLINT e TUTORI da immobilizzazione o da riposo hanno un ruolo fondamentale.
Nella nostra struttura ci occupiamo di confezionare personalmente tutori su misura per garantire al paziente il maggior confort possibile. Realizziamo tutori statici o dinamici lavorati da personale altamente specializzato.
Il tutore si confeziona con un materiale termoplastico, modellabile in acqua calda, o con materiale neoprenico lavorato direttamente sulla mano del paziente. Si fissa infine con dei velcri alla parte da immobilizzare.  Il materiale è traspirante e anallergico e può essere ulteriormente modificato in un secondo tempo qualora il terapista lo ritenga necessario.

Splint Digitale

Splint per lesione tendine estensore (STAX)

Splint per de Quervain

Splint statico di polso

Splint per Rizoartrosi

Il mondo della riabilitazione della mano si occupa di RIABILITAZIONE CONSERVATIVA e RIABILITAZIONE POST – CHIRURGICA.

La RIABILITAZIONE CONSERVATIVA si basa sulla possibilità di affrontare precocemente la maggior parte delle patologie degenerative e traumatiche della mano. È però essenziale ai fini della buona riuscita del trattamento rivolgersi allo specialista della mano, medico o fisioterapista, nei primi tempi dell’insorgenza dei sintomi.
Il trattamento conservativo di molte patologie può anche essere proposto a quei pazienti che per motivi diversi non possono sottoporsi ad intervento chirurgico.
Il TRATTAMENTO CONSERVATIVO si basa su:

  • Mobilizzazione articolare (attiva, passiva o assistita) per il ripristino dei fisiologici gradi di movimento.
  • Rieducazione funzionale essenziale per il ritorno del paziente alle attività di vita quotidiana.
  • Neurodinamica e globalità
  • Azione antinfiammatoria (abbinata ad uso di creme antalgiche e terapie fisiche)
  • Splint di protezione e di riposo

La RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA si concentra su:

  • Riduzione del sintomo post-chirurgico
  • Trattamento dell’edema con tecniche di linfodrenaggio manuale
  • Trattamento delle cicatrici con e senza creme specifiche e con manovre dedicate
  • Mobilizzazione articolare (attiva, passiva o assistita)
  • Rieducazione funzionale
  • Splint di immobilizzazione o di mobilizzazione assistita
  • Ove necessario ripristino della sensibilità con l’uso di materiali di desensitizzazione

Un interesse specifico viene dedicato dalla nostra equipe alle LESIONI DEI NERVI PERIFERICI; in questi casi il percorso riabilitativo è lungo e complesso.
Nella nostra struttura utilizziamo diverse tecniche riabilitative per ottenere il miglior risultato possibile.
Il fisioterapista della mano, affiancato dal fisioterapista NEUROCOGNITIVO si occuperà di:

  • Mantenere il movimento articolare della zona lesa e di tutto l’arto
  • Mantenere l’integrità del nervo
  • Proteggere la cute e trattare le cicatrici
  • Contrastare e contenere l’iperattività della funzione sana
  • Stimolare i muscoli deboli
  • Favorire l’apprendimento della ripresa motoria-sensitiva
  • Rieducare la sensibilità
  • Monitorare la reinnervazione.
Le più comuni patologie della mano sono:
  • Sindrome Del Tunnel Carpale
  • Morbo Di Notta O Dito A Scatto
  • De Quervain
  • Rizoartrosi
  • Dupuytren
  • Ganglio Artrogeno O Cisti Tendinea
  • Lesioni Dei Tendini